11 Aprile 2016  10:24

Tutti i premi del Bif&st

Redazione Box Office
Tutti i premi del Bif&st

Juliette Binoche, protagonista del film L'attesa

I vincitori della sezione opere prime e seconde

Il Bari International Film Fest che si è concluso sabato ha visto la premiazione di numerosi film e artisti italiani. Quest’anno il meccanismo ideato per ItaliaFilmFest dal Bif&st era diverso: due giurie del pubblico hanno assegnato i riconoscimenti per la sezione opere prime e seconde e per consegnati venerdì sera. Mentre una giuria di nove critici ha attribuito i premi fra i migliori venti film italiani dell’anno selezionati dal direttore del festival Felice Laudadio, riconoscimenti consegnati “a puntate” ogni sera al Teatro Petruzzelli.

 

Ecco l’elenco dei vincitori tra le opere prime e seconde, stabiliti una giuria del pubblico, formata da 30 spettatori selezionati e presieduta dal regista Andrea Segre.

 

Premio Ettore Scola per il regista del miglior film: Gabriele Mainetti per Lo chiamavano Jeeg Robot

 

Premio Mariangela Melato per la migliore attrice protagonista: Juliette Binoche per L’attesa di Piero Messina (che non ha potuto ritirare il premio perché impegnata su un set internazionale)

 

Premio Gabriele Ferzetti per il migliore attore protagonista: Giorgio Colangeli per Un posto sicuro di Francesco Ghiaccio

 

 

Ed ecco l’elenco dei vincitori per la sezione Nuove proposte cinema italiano, stabiliti da una giuria del pubblico, formata da 30 spettatori selezionati e presieduta dalla critica cinematografica Dana Duma:

 

Premio Francesco Laudadio per il regista del miglior film: Andrea D’Ambrosio per il film Due euro l’ora.

 

Premio Artisti 7607 per il migliore attore protagonista: Andrea Vasone per The Plastic Cardboard Sonata di Enrico Falcone e Piero Persello

 

Premio Artisti 7607 per la migliore attrice protagonista: Chiara Baffi per Due euro l’ora di Andrea D’Ambrosio

 

 

Infine, l’elenco dei vincitori tra i miglior film dell’anno.

 

Premio Mario Monicelli per il miglior regista: Matteo Garrone per Il racconto dei racconti

 

Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore: Kimerafilm per Non essere cattivo di Claudio Caligari

 

Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto: Paolo Genovese per Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese

 

Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura: Nanni Moretti, Francesco Piccolo, Valia Santella per Mia madre di Nanni Moretti

 

Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista: Valeria Golino per Per amor vostro di Giuseppe Gaudino

 

Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista: Luca Marinelli per Non essere cattivo di Claudio Caligari

 

Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista: Sonia Bergamasco per Quo vado? di Gennaro Nunziante

 

Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista: Massimiliano Gallo per Per amor vostro di Giuseppe Gaudino

 

Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche: Epsilon Indi per il film Per amor vostro di Giuseppe Gaudino

 

Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia: Luca Bigazzi per Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino

 

Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia: Livia Borgognoni per La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu

 

Premio Roberto Perpignani per il miglior montaggio: Jacopo Quadri per Fuocoammare di Gianfranco Rosi

 

Premio Piero Tosi per i migliori costumi: Massimo Cantini Parrini per Il racconto dei racconti di Matteo Garrone

 

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 28 Agosto 2017
    Cinema in estate. Arriva la svolta?
    Scusate se torniamo ancora a scrivere di estate e destagionalizzazione. Su questo giornale ce ne siamo occupati spesso nel corso degli anni.
Stefano Radice

ACCADDE OGGI