20 Luglio 2017  07:56

Ue, procedura contro l'Italia per la Siae?

Stefano Radice
Ue, procedura contro l'Italia per la Siae?

Il provvedimento potrebbe scattare a settembre

L'edizione odierna de La Stampa riporta che, dopo una lunga serie di contatti con il governo italiano, la Commissione Ue a settembre, salvo colpi di scena, potrebbe avviare una procedura di infrazione contro l’Italia sulla gestione dei diritti d’autore. Il motivo è che nonostante la riforma voluta dal ministro Franceschini, la liberalizzazione del settore è «solo parziale»: resta il monopolio della Siae e la concorrenza tra i vari soggetti non è garantita. Ricordiamo che nel 2014, attraverso la cosiddetta «direttiva Barnier», l’Europa chiede ai Paesi membri di uniformare le regole nazionali sulla raccolta e la gestione dei diritti d’autore per consentire agli artisti di scegliere a quale operatore affidare i propri interessi. L'Italia risponde a questa sollecitazione europea con il decreto legislativo n.35 del marzo 2017 che però, sottolinea il quotidiano torinese, non risolve i problemi; da un lato la riforma apre all’ingresso di nuovi operatori dando la possibilità ai titolari dei diritti di affidarsi «a un organismo di gestione collettiva o a un’entità di gestione indipendente di loro scelta», dall’altro lascia nelle mani della Siae la raccolta di tali profitti poiché prevede che questa venga svolta «in via esclusiva».

Contenuti correlati : ue siae franceschini
Iscriviti alla nostra newsletter

Comments

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

  • 20 Settembre 2016
    MIA, i film del Co-production market
    Comincia a delinearsi il MIA, il Mercato Internazionale dell'Audiovisivo di cui si terrà la seconda edizione a Roma dal 20 al 24 ottobre.

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy