05 Maggio 2016  10:37

In Cina gli iPhone sono anche borse e portafogli

Gianfranco Caccamo
 In Cina gli iPhone sono anche borse e portafogli

Apple ha perso la causa contro una società cinese che dal 2007 commercializza pelletteria con il medesimo marchio del melafonino

In Cina, la denominazione iPhone non è solo collegata al melafonino, ma anche ad una serie di prodotti di pelletteria, borse e portafogli, commercializzati dalla Xintong Tiandi Technology, fin dal 2007 anno di lancio dello smartphone di Apple. Il colosso di Cupertino nel 2012 aveva fatto causa alla società cinese per riuscire ad avere l’esclusiva della denominazione iPhone, ma alcuni giorni fa la Corte municipale di Pechino ha rigettato la richiesta di Apple e confermato la possibilità di utilizzo anche da parte di Xintong Tiandi Technology del marchio in questione. Da quello che si apprende per la Corte cinese il colosso di Cupertino non è riuscito a dimostrare che nel 2007 iPhone era un marchio già conosciuto in Cina. Ricordiamo che Apple ha iniziato a commercializzare ufficialmente l’iPhone in Cina solo nel 2009. Un grattacapo in più per il colosso di Cupertino che nel primo trimestre ha visto scendere le vendite di iPhone del 26% nel paese asiatico, il secondo mercato più importante al mondo. Anche se da più parti si segnala il successo in Cina dell’ultimo modello arrivato, il SE.

Contenuti correlati : prodotti di pelletteria portafogli Xintong Tiandi Technology borse causa Apple iPhone marchio Cina
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI