18 Settembre 2015  09:36

“Niente tasse, non più tasse sul digitale”

Elena Reguzzoni
“Niente tasse, non più tasse sul digitale”

Carnevale Maffè, docente della SDA Bocconi, dice che “Le parole del Premier sulla digital tax sono state inopportune, imprecise e dannose”

Carlo Alberto Carnevale Maffè, docente della SDA Bocconi, riconferma il suo dissenso a Techeconomy sulla possibile ‘digital tax’: “Le parole del Premier sono state inopportune, imprecise e dannose perché portano a tre conseguenze gravi: gettito fiscale zero, perché non è certamente così che si annunciano nuove tasse senza calcoli e senza la possibilità di approfondirne le modalità; l’annuncio non porta nuovi investimenti perché oggi chiunque era sul punto di investire in digitale sarà legittimato a bloccare qualunque iniziativa in attesa che qualcosa si compia; infine zero assunzioni: è collegato al punto precedente, niente investimenti niente nuovo lavoro”. Il professore di economia e strategia ribadisce infine al sito il suo punto di vista: “Pensare di tassare il digitale oggi è assurdo: per accelerare sull’innovazione del sistema Paese, va detassato, semmai andrebbe tassato l’analogico”.

Contenuti correlati : SDA Bocconi digital tax Carnevale Maffè digitale tasse

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI