06 Dicembre 2005  00:00

Sony: l’azienda ritira fotocamere e videocamere difettose

TCac

In un comunicato presente sul sito del brand nipponico si segnala che i modelli che montano un CCD prodotto da ottobre 2002 a marzo 2004 potrebbero manifestare alcune anomalie

Sony si appresta a ritirare e a sostituire gratuitamente alcune sue fotocamere digitali, videocamere, PDA Clié e telecamere professionali e per applicazioni industriali per un difetto riscontrato in uno stock di CCD prodotti da ottobre 2002 a marzo 2004. Gli apparecchi che montano questo sensore, durante l’utilizzo il pannello LCD e il mirino elettronico potrebbero mostrare sia immagini distorte sia assenza di immagine. Le fotocamere che potrebbero riscontare il difetto sono i modelli: DSC-F717, DSC-P10, DSC-P12, DSC-P2, DSC-P31, DSC-P32, DSC-P51, DSC-P52, DSC-P7, DSC-P71, DSC-P72, DSC-P8, DSC-P92, DSC-U10, DSC-U20, DSC-U30, DSC-U60, DSC-V1, MVC-CD400, MVC-CD500 ed MVC-FD200. In un comunicato dell’azienda si sottolinea che “Sony ha deciso di ripristinare gratuitamente tali prodotti se il CCD causa una delle anomalie sopra descritte. I proprietari dei modelli che manifestino queste anomalie possono perciò contattare il servizio consumatori per il ripristino gratuito”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI