10 Marzo 2016  10:53

Bilanci e strategie 2016: Scavolini

Silvia Mussoni
Bilanci e strategie 2016: Scavolini

L’azienda punta sul living, e non solo, come spiega l’a.d. Fabiana Scavolini

 

“La vera svolta per il nostro mercato sarebbe rappresentata dalla ripresa sostenuta del mercato immobiliare” afferma Fabiana Scavolini, amministratore delegato di Scavolini, che intravede segnali positivi “ma ancora contradditori”. Per l’azienda marchigiana, il 2015 è stato comunque buono: “Negli ultimi anni, seppure siamo riusciti a far crescere fortemente le nostre quote di mercato senza subire la crisi – investendo nell’ampliamento della gamma al bagno e al living, nello sviluppo di nuovi prodotti e in comunicazione – lo scenario complessivo ha ridotto i nostri margini di crescita. Nel 2015, però, siamo tornati a incrementi significativi, chiudendo con un aumento del fatturato del 5%”.

 

Sono due i grandi cambiamenti che secondo Fabiana Scavolini hanno interessato il mercato, delle cucine. Il primo è “l’aumentata attenzione da parte dei consumatori al ‘price for value’, a cui si è aggiunta una riduzione della capacità di spesa, con conseguente abbassamento dello scontrino medio”. A questo Scavolini risponde con “ampia modularità. Raggiungere un target trasversale è uno dei nostri principali obiettivi. Il secondo cambiamento riguarda la sempre crescente richiesta di soluzioni che integrino cucina e zona giorno, un bisogno che Scavolini soddisfa con il nuovo catalogo Living, lanciato proprio nel 2015: “Abbiamo portato nella zona giorno il nostro patrimonio di autorevolezza ed eccellenza nella competenza progettuale, garantendo al cliente l’ampiezza di gamma, la qualità e la personalizzazione che ci contraddistinguono”. Aggiunge la manager che l’anno è stato importante anche “per lo sviluppo della rete vendita, superando la quota di 100 Scavolini Store in Italia”, e della presenza internazionale.

 

Il 2016, invece, si è aperto con il lancio del nuovo testimonial Carlo Cracco, protagonista di una campagna multimediale: “Obiettivo è raccontare l’evoluzione dell’azienda. Pensiamo di poter offrire ancora moltissimo ai consumatori italiani – innovazioni non solo tecniche e di prodotto ma anche in termini di lifestyle – e per questo abbiamo incrementato i nostri investimenti in comunicazione, del 25% rispetto all’anno scorso. Crediamo nelle possibilità di ripresa del mercato e vogliamo continuare ad avere un ruolo di guida anche per il futuro. Puntiamo a tornare a crescere a ritmi sostenuti”.

 

Per leggere tutto lo speciale “Aspettando i Saloni”, dove i produttori di cucine fanno un bilancio dell’anno concluso e spiegano le strategie 2016, scarica ‘Progetto Cucina’ gratuitamente tramite App Store, Windows Store e Google.

 

Contenuti correlati : bilanci strategie ripresa Scavolini living Carlo Cracco
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 20 Luglio 2020
    Da insegna a brand
    Se da un lato l’industria non smette di investire per costruire un’identità di marca importante - e le numerose...
Arianna Sorbara - Progetto Cucina

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cucine e Built In

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy