19 Aprile 2016  10:33

I retailer italiani non hanno disertato il Salone

Anna Montalbetti
I retailer italiani non hanno disertato il Salone

Un terzo degli operatori registrati in fiera proviene dalla Penisola

Soddisfazione da parte di Federmobili per l’esito del Salone del Mobile appena concluso: su 372.151 operatori registrati circa 123 mila erano italiani. La federazione sottolinea questo dato “perché, come ha detto anche il vice ministro dell’Economia e delle Finanze Luigi Casero al nostro convegno (che si è tenuto durante la fiera, ndr), per poter esportare ed essere credibili all’estero bisogna essere forti nel proprio Paese, l’economia e i consumi interni sono una priorità e vanno sostenuti con tutti i mezzi disponibili” ha ricordato Mauro Mamoli, presidente Federmobili, che ha anche sottolineato l’importante affluenza allo stand della federazione, “segno che i distributori italiani sono ‘tornati’ a visitare il Salone. Molte le richieste sul bonus Mobili e il bonus Arredi per le giovani coppie alla quali abbiamo dato risposta”. Nel contempo Federmobili si è mossa per dare vita a reali opportunità di internazionalizzazione dei punti vendita del nostro Paese. Un incontro ufficiale richiesto dagli organizzatori di CIFF-China International Furniture Fair ha permesso di verificare i “possibili interessi comuni tra i negozi indipendenti italiani, soci di Federmobili, e operatori del mercato cinese, oltre che verificare le occasioni offerte dalle potenzialità del mercato cinese” ha proseguito Mamoli. Ulteriori appuntamenti sono seguiti con rappresentanti provenienti da Singapore, Malesia e dalla Slovenia. “Sono convinto che alcuni imprenditori della distribuzione Italiana siano pronti ad affrontare seriamente il mercato estero. I contatti sviluppati durante la settimana del Salone ci consentiranno, se i nostri associati lo vorranno, di organizzare delegazioni in visita alle fiere internazionali che si svolgono in Paesi con tassi di crescita impensabili in Italia. Per qualcuno, sicuramente i più organizzati, si possono aprire possibilità di esporre i prodotti italiani a queste manifestazioni” ha concluso Mamoli.

 

 

Contenuti correlati : Economia Finanze Luigi Casero consumi interni retailer italiani bonus Arredi Salone del Mobile Federmobili Mauro Mamoli bonus Mobili giovani coppie
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Dicembre 2020
    Raccontare storie
    Questo che avete tra le mani è il terzo appuntamento dedicato all’innovazione e al design, esempio concreto dei passi...
Arianna Sorbara - Progetto Cucina

ACCADDE OGGI

  • 05 Marzo 2015
    Nuovo Stosa Point a Siena
    Cresce il numero di Stosa Point in Italia. La prossima apertura prevista è quella dello Stosa Point Arredamenti Provvedi, in viale Toscana a Siena,...

Ricevi la Newsletter!

Cucine e Built In

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy