05 Febbraio 2015  12:30

Innovazione e differenziazione le parole chiave del WRC 2015

Elena Reguzzoni
Innovazione e differenziazione le parole chiave del WRC 2015

Nicola Farinetti e Fabrizio Valente

L’evento di Roma sarà l’occasione per vedere cosa fanno i retailer di altri paesi e quindi di vedere in anticipo cosa probabilmente accadrà in Italia tra 2-3 anni

“Certamente l’innovazione e la differenziazione saranno fra le chiavi del prossimo WRC” ha dichiarato Ian McGarrigle, direttore del World Retail Congress, l’importante evento del mondo del retail che si terrà quest’anno per la prima volta in Italia, a Roma per la precisione, e sarà organizzato da i2i Events Group in collaborazione con Kiki Lab – Ebeltoft Italy, selezionata come Official Italian Advisory Partner. McGarrigle ha aggiunto: “Le sfide del futuro sono complesse e l’evento sarà un’opportunità molto interessante per i retailer italiani per confrontarsi con le esperienze e le testimonianze dei top manager internazionali”. Fabrizio Valente (nella foto con Nicola Farinetti), partner fondatore di Kiki Lab, all’evento di presentazione del WRC 2015 ha invece sottolineato gli highlight del recente NRF di New York, evento partner del WRC: “I temi trattati sono stati numerosissimi: da Amazon, di cui però si parla meno del passato per focalizzarsi piuttosto sulle strategie per contrastare il suo crescente potere, ai Millenials, la storeless generation, quella che vede il negozio fisico spesso come un impiccio. Per attirali bisogna inventare nuovi modelli”. E a Roma il mondo del retaile avrà modo di scoprirli, come evidenziato da Roberto Chieppa, direttore marketing di Fastweb, che ha illustrato i 4 principali motivi per cui non bisogna perdere questo appuntamento: “Idee: quelle che si ricevono durante il Congress in pochi giorni servono per tutto l’anno; networking: con i migliori manager europei e mondiali, e anche con fornitori selezionati; evitare sbagli: la possibilità di vedere cosa hanno fatto paesi molto più avanti di noi in diversi campi, come l’ecommerce, ci aiuta a capitalizzare il ‘vantaggio del ritardo’; trend: la possibilità di vedere in anticipo cosa probabilmente accadrà in Italia tra 2-3 anni”.

Contenuti correlati : differenziazione WRC innovazione World Retail Congress retail Roma

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.