23 Novembre 2016  11:18

«Abbiamo previsto un piano crossmediale»

Silvia Balduzzi
«Abbiamo previsto un piano crossmediale»

L’intervista a Gabriele Garella, Direttore Marketing di Clementoni

Come saranno suddivisi gli investimenti pubblicitari?

«Per l’anno 2016 l’azienda ha previsto un crescente investimento nella comunicazione e un piano crossmediale che prevede la presenza di Clementoni sui principali mezzi di comunicazione, sia rivolti ai bambini, sia ai genitori. La televisione giocherà un ruolo primario, come da tradizione, con nuove creatività per tutte le linee di prodotto: dalla Prima Infanzia al mondo educativo di Sapientino, dai prodotti tecnologici quali Tablet e Smartphone ai giochi creativi della linea Crazy Chic e quelli scientifici di Scienza&Gioco. All’interno della strategia di comunicazione, importante rilievo avranno i canali Digitali, con la presenza di Clementoni sui più importanti social media e network attraverso campagne mirate e sui principali market online attraverso il proprio brand store. Sarà confermato anche l’investimento per le campagne stampa su testate specializzate e selezionate di rilevanza nazionale per raggiungere tutti i principali target di riferimento, dal bambino alle mamme, fino al trade. Per il 2016 Clementoni consolida anche la sua presenza negli store della GDO con delle brand zone allestite in corner strategici per dar risalto alle principali novità delle diverse linee di prodotto».

Come sono cambiati i vostri investimenti rispetto al Natale 2015? Sono stati incrementati o sono diminuiti?

«Rispetto al Natale 2015 abbiamo aumentato gli investimenti, sia incrementando la copertura della campagna crossmediale natalizia, sia realizzando tre importanti comunicazioni durante l’anno. Siamo stati on-air con una campagna tv Sapientino a marzo 2016 e con due campagne estive incentrate sui prodotti creativi».

Su quali canali televisivi punterete?

«Per la campagna TV Clementoni di quest’anno puntiamo ad essere presenti in modo massivo sui principali canali tematici per bambini, con spot ad hoc dedicati al target. Non mancherà, inoltre, la nostra presenza sulle reti generaliste con un’ulteriore campagna focalizzata sul target adulto».

Quali campagne digitali avete messo in programma?

«La campagna digital di quest’anno va a toccare tutte le principali linee di prodotto Clementoni e mira a rivolgersi al target di riferimento nel modo più efficace attraverso l’utilizzo non solo dei social media più classici, quali Facebook e Instagram, ma anche attraverso media digitali come Youtube, Digital Display e SEM».

In quale modo i social network rientrano nella strategia dell’azienda?

«All’interno della strategia aziendale i social network hanno un ruolo fondamentale, perché divengono la piattaforma attraverso la quale il consumatore interagisce con l’azienda e crea una conversazione diretta con essa. Nella nostra campagna natalizia i social network serviranno soprattutto a creare engagement così da poter aumentare l’awareness di brand e di prodotto con un particolare focus sulle novità del Natale. Importanza strategica avranno i social network anche perché diverranno uno dei principali strumenti per condividere contenuti interessanti per il consumatore e per veicolare la storia di Clementoni, permettendo alla nostra azienda di farsi conoscere attraverso l’utilizzo dello storytelling».

A quanto ammontano i vostri investimenti pubblicitari per il Natale? Quanto incidono sul fatturato?

«Il piano cross mediale dell’azienda prevede una nuova produzione di film per la TV e di nuovi materiali per gli altri canali. L’investimento ammonta a circa il 10% del fatturato».

Contenuti correlati : Gabriele Garella Clementoni investimenti pubblicitari canali televisivi Natale marketing social network campagne digitali
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Settembre 2020
    Una ripresa possibile
    Parliamo dei risultati del primo periodo di riapertura in questo numero di Toy Store. Lo facciamo dando voce sia ai...
Wajda Oddino - Toy Store

ACCADDE OGGI

  • 28 Ottobre 2013
    Ever After High: il lancio in Italia
    Qual è il target del nuovo brand? «EAH è un franchise brand che completa l’offerta Girls Mattel. Si rivolge ad un target di bambine dai 9 agli

Ricevi la Newsletter!

Giocattoli

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy