02 Aprile 2012  17:34

Il punto sulle catene: Don Chisciotte

TSsb
Il punto sulle catene: Don Chisciotte

Claudio Borella

L’intervista all’amministratore unico Claudio Borella

Toy Store fa il punto sui gruppi distributivi del Giocattolo in Italia: l’intervista a Claudio Borella, amministratore unico di Don Chisciotte.

Quante aperture avete realizzato nel 2011?

«Abbiamo aperto San Benedetto del Tronto e Saronno. Abbiamo anche spostato Crema in una posizione decisamente migliore che ci ha permesso di fare un ottimo lavoro».

Qual è il numero dei punti vendita oggi?

«Attualmente sei».

Quante aperture sono previste nel 2012? Dove verranno aperti i negozi?

«Presto per svelare le località, ma il piano è per almeno tre punti vendita».

Su quali città/regioni state puntando per crescere?

«Puntiamo a piazze dove non abbiamo clienti che ci seguono con regolarità».

Quali sono gli obiettivi per il 2012?

«Sicuramente rafforzare la rete e la riconoscibilità dell’insegna».

Quali consigli volete dare a chi si deve avvicinare al mercato del Giocattolo come dettagliante?

«Avere una strategia ed essere consapevoli che per vendere e mantenere ancora una funzione sul mercato, che evolve molto rapidamente, bisogna conoscere i prodotti e fornire emozioni ai clienti, in modo da fare la differenza rispetto ad Internet e GDO».

Quali sono i vantaggi nell’essere affiliati ad una catena?

«Il vantaggio principale è quello di commettere meno errori vissuti sulla propria pelle. L’esperienza, le scelte oculate e la strategia oggi sono fondamentali per essere efficienti».

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

Wajda Oddino - Toy Store

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Giocattoli

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy