03 Agosto 2012  12:05

Hadopi, il governo Hollande “taglierà pesantemente”

THAA
Hadopi, il governo Hollande “taglierà pesantemente”

Il nuovo esecutivo francese conferma la volontà di non sostenere la legge voluta da Sarkozy

Che i rapporti tra il nuovo governo francese Hollande e la legge antpirateria Hadopi non fossero nati sotto i migliori auspici lo avevamo già detto (vedi agenzia http://www.e-duesse.it/News/Home-video/Francia-Hollande-ferma-l-Hadopi-132580). Oggi, purtroppo, arriva un ulteriore conferma, stando alle dichiarazioni rese dal ministro francese della Cultura, Aurélie Filippetti, che ha anticipato una riduzione delle risorse finanziarie a sostegno della misura (caldeggiata fortemente da Sarkozy) adducendo come motivi il non avere compiuto la propria missione e anche di impiegare una struttura “pesante” rispetto all’utilità effettiva (sempre secondo Fillippetti) della legge. Lo stesso ministro ha giudicato sproporzionata la disconnessione come pena per chi scarica illegalmente contenuti. In ogni caso, tutto è rimandato alle prossime consultazioni con il mondo dell’industria - dopo l’estate - e il cui termine è previsto per la primavera del 2013. Ricordiamo che nel mese di luglio l’associazione degli editori audiovisivi Sevn (vedi agenzia http://www.e-duesse.it/News/Home-video/Francia-l-home-video-chiede-sostegno-al-nuovo-Governo-136250) aveva invece chiesto la nuovo esecutivo, tra le altre cose, quella di sostenere ancora l’Hadopi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Homevideo

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy