08 Luglio 2015  11:15

Agcom: Sky prima nei ricavi

Francesco Perugini
Agcom: Sky prima nei ricavi

Mediaset risorpassa Rai al secondo posto. Cardani: «Ripensare il canone»

Tanti scuri e pochi chiari nella relazione annuale dell'Autorità garante nelle comunicazioni (Agcom) al Parlamento che, per bocca del presidente Angelo Marcello Cardani, chiede una riforma complessiva del sistema dei media considerando che «il quadro esistente, tra l'altro molto frammentato e disomogeneo, è ormai obsoleto rispetto alle sfide imposte dal nuovo sistema».

Il comparto comunicazioni consta per il 3,3% del Pil, ma presenta perdite in tutti gli ambiti: rete mobile (-10,4%), editoria in generale (-10,7%), con particolare attenzione per i periodici (-15,8%). Sorridono solo Internet (+10% con fatturato di 1,632mld) e dalla tv a pagamento (+1,4%, con fatturato di 3,3mld totali), anche se è ancora i numeri sono ancora inferiori alla tv in chiaro: 4,54mld, -3,3% sul 2013.

 

Sky resta regina dei ricavi tv in Italia nel 2014, con una quota del 34,1% (in crescita dell'1,4%). Mediaset si riporta al secondo posto dopo un solo anno dal sorpasso Rai con una quota del 27,8% (-0,7%), mentre il servizio pubblico scende al 27,2% (-1,5%). Seguono Discovery (1,9%) e Gruppo Cairo (1,7). «Anche il servizio pubblico non si sottrae alle sfide poste dal nuovo quadro digitale e convergente», parola del presidente Agcom, «al riguardo la prossima scadenza della concessione alla Rai, prevista per la metà del 2016, costituisce un’occasione per interrogarsi sul ruolo del servizio pubblico nel nuovo contesto. Il canone è la principale fonte di finanziamento del servizio pubblico rappresentando il 61,3% del totale delle risorse economiche della Rai. Pertanto una riforma del sistema di finanziamento pubblico nel segno della semplificazione, della perequazione sociale e dell'effettività della riscossione è certamente auspicabile»

 

Per quanto riguarda i numeri complessivi, i ricavi nel macro-settore delle comunicazioni nel 2014 sono ammontati a 52,4mld, -5,9% rispetto all'anno precedente (cioè 3,2mld). Continua dunque la crisi del settore, se è vero che il 61% del fatturato arriva dalle tlc (32mld, -7,7% sul 2013), il 27% dai media (14,3mld, -3,2%) e il 12% dai servizi postali (6 mld, -2,3%).

Contenuti correlati : Cardani Agcom Sky ricavi Mediaset Rai canone
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 19 Ottobre 2017
    Su Mediaset i format Armoza
    Dalla Croisette di Cannes (dove si conclude proprio oggi il MipCom), trapelano i primi accordi sulle prossime produzioni tv: Mediaset ha infatti

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy