26 Novembre 2015  11:29

Cairo: al lavoro sul potenziamento di La7

Eliana Corti
Cairo: al lavoro sul potenziamento di La7

Urbano Cairo

Per il 2016 le prime decisioni sull’utilizzo del mux

 

La pubblicità tornerà a crescere su La7: lo ha dichiarato il presidente di Cairo Communication, Urbano Cairo, in un’intervista a “Il Sole 24 ore”, commentando i risultati dei primi nove mesi del gruppo. Per quanto riguarda la rete, al momento il gruppo è concentrato sul potenziamento dell’offerta pomeridiana (a questo proposito è partito “Tagadà” con Tiziana Panella) e si cercherà di lavorare a nuovi programmi fra le 18.30 e le 20, fascia attualmente scoperta. Per quanto riguarda il Mux, la copertura al momento è pari a circa il 70%, ma non è stata ancora raggiunto l’obiettivo del 94/95%, che dovrebbe essere raggiunto tra marzo e giugno. La7 e La7d sono attualmente trasmessi sul mux Persidera, grazie all’accordo che si concluderà entro il 2016: spostando i due canali sul multiplex di proprietà di Cairo ci sarebbe un risparmio pari a un milione di euro. Nel futuro potrebbero essere lanciati nuovi canali, oppure Cairo potrebbe continuare a concentrarsi sugli ascolti di La7 e La7d, affittando banda per i broadcaster o comprando canali. La7 e La7d occupano circa 7,2mlgabyte, resterebbero pertanto disponibili oltre 15 mega (il valore di mercato è di 1,1mln di euro a mega): affittando tutta la banda disponibile anche con un 20% di sconto, la spesa per il mux verrebbe ripagata in circa tre anni.

 

Contenuti correlati : La7 La7d pubblicità Cairo Communication Urbano Cairo
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Giugno 2020
    La TV specchio del futuro
    Karl Popper sosteneva che il futuro fosse aperto, che dipende dalle nostre azioni, che a loro volta dipendono dai nostri...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 16 Luglio 2010
    Lcn: il commento di Frt e DgTvi
    Soddisfazione, da parte dell’associazione tv locali Frt per l’adozione, da parte di Agcom, della delibera sull’ordinamento automatico dei canali....

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy