06 Novembre 2020  10:53

Canada: obbligo di investimento per Netflix e le altre piattaforme

redazione
Canada: obbligo di investimento per Netflix e le altre piattaforme

Gli streamer dovranno produrre contenuti locali

Dopo la Francia, ora anche il Canada potrebbe obbligare le piattaforme streaming a investire in contenuti locali. Il Governo canadese ha infatti approvato un disegno di legge per regolamentare l’attività degli OTT: tra le direttive del nuovo Broadcasting Act, Netflix, Disney+, Amazon Prime e tutte le altre piattaforme saranno obbligate a sovvenzionare lo sviluppo, la produzione e la distribuzione di contenuti culturali e di intrattenimento realizzati sul territorio canadese.

«Chiediamo a queste grandi e ricche società di investire nelle storie canadesi, nella musica canadese, negli artisti canadesi, proprio come fanno già i fornitori locali di TV via cavo e le emittenti televisive», ha dichiarato il ministro Steven Guilbeault in una conferenza stampa a Ottawa. Il governo canadese stima che se il disegno di legge C-10 diventerà effettivamente legge, porterà le piattaforme ad investire più di 800 milioni di dollari nella produzione di contenuti locali entro il 2023.

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2021
    La nuova televisione al giro di BOA
    L’assunto è certo: causa pandemia gli ascolti sono cresciuti e la pubblicità è diminuita. Ergo, mentre la tv funziona...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 04 Marzo 2019
    Rai sospende Il paradiso delle signore
    Rai non produrrà più Il paradiso delle signore di Aurora Tv (controllata Banijay Italia): la soap è stata on air su Rai1 dal 2015, in prime time per

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy