09 Settembre 2016  10:51

Canone in bolletta, l’evasione secondo il Mise

TV Emidia Melideo
Canone in bolletta, l’evasione secondo il Mise

Secondo il Ministero i morosi non sarebbero più del 10%. Il primo consuntivo attendibile è previsto per la fine di settembre

Il Mise replica all’articolo di ItaliaOggi pubblicato ieri sul tasso di evasione del canone in bolletta. Secondo il Ministero i dati sono «del tutto immaginari. I numeri al momento parziali che ci ha fornito Enel - di gran lunga il maggior operatore del mercato elettrico» quantificano il tasso di evasione al 10%, «comprensivo della morosità fisiologica e di quella stagionale (periodo estivo) e dell’eventuale non pagamento del canone Rai, per esempio per possibili errori di fatturazione o da parte di coloro che avevano dimenticato di fare richiesta di esenzione. Altri operatori elettrici forniscono percentuali di mancato pagamento delle bollette anche sensibilmente inferiori al 10 per cento», si legge in una nota diffusa dal ministero dello Sviluppo Economico. Il primo consuntivo attendibile è previsto per la fine del mese, quando «l’Agenzia delle Entrate riceverà dalle compagnie elettriche i numeri ufficiali relativi al pagamento del canone tv nei primi due mesi».

 

 

Contenuti correlati : canone bolletta evasione Mise numeri Enel pagamenti operatori Agenzia delle Entrate

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 11 Dicembre 2019
    La qualità non basta
    Da qualche stagione a questa parte, la Golden Age della fiction italiana sembrava cosa fatta: serie tricolori che planano...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy