07 Luglio 2017  10:01

Confindustria Radiotv: le tv chiedono compensazioni per le frequenze

Eliana Corti
Confindustria Radiotv: le tv chiedono compensazioni per le frequenze

Franco Siddi

In cinque anni il settore locale ha perso oltre 210mln di euro di raccolta adv

Entro il 2022 i broadcaster dovranno cedere le loro frequenze in banda 700Mhz alle telco: per questo, il settore chiede al governo misure compensative di sostegno economico, attingendo le risorse dai soggetti che beneficeranno di tali frequenze. È quanto emerso dall’assemblea annuale di Confindustria RadioTv. Sul tema, il sottosegretario MiSe alle comunicazioni, Antonello Giacomelli, ha dichiarato di essere disponibile ad avviare «sin da settembre un percorso». Franco Siddi, presidente di Crtv, ha chiesto inoltre l’apertura di un tavolo tecnico-politico che veda la partecipazione di tutte le componenti istituzionali dell’industria. Tengono banco le difficoltà delle tv locali, che dal 2008 al 2015 ha visto perdere 210mln di raccolta adv, mentre i ricavi totali sono passati da 647mln (era analogica) a 318mln. Il settore radiotv conta ricavi pari a 9,7mld di ricavi (pari al 20% del valore economico dell’industria culturale e creativa) con 28.358 occupati diretti.

Contenuti correlati : confindustria radiotv franco siddi antonello giacomelli frequenze

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 11 Dicembre 2019
    La qualità non basta
    Da qualche stagione a questa parte, la Golden Age della fiction italiana sembrava cosa fatta: serie tricolori che planano...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 13 Dicembre 2016
    Mercato in crescita del 5%
     Una crescita del 5% per quanto riguarda il mercato televisivo del 2016 e un incremento della raccolta pubblicitaria del 6%.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy