23 Gennaio 2018  10:28

Delude l’asta per la Serie A

Eliana Corti
Delude l’asta per la Serie A

Le offerte per i diritti tv non superano gli 800mln di euro. Ora le trattative private

L’obiettivo erano 1,5mld di euro, ma non si è arrivati nemmeno a 800mln: delude l’apertura delle buste per i diritti della Serie A 2018/21, avvenuta ieri. Secondo Ansa, Sky avrebbe offerto 261mln per il pacchetto A (otto squadre - Juventus, Milan, Napoli, Inter, Lazio, Fiorentina e due di fascia bassa - per la piattaforma satellitare), mentre Mediaset ne avrebbe offerti 200mln per il pacchetto B (stessi contenuti per il Dtt). Sky avrebbe inoltre offerto 170mln per il pacchetto C (internet, IpTv e/o piattaforme wireless per reti mobili). Per lo stesso pacchetto, Perform avrebbe offerto 100mln e Tim una cifra ulteriormente inferiore. Sky avrebbe presentato inoltre un’offerta per i pacchetti D1 e D2, ma inferiore ai 300mln di base d’asta. Sia Mediaset che Sky hanno presentato offerte per il pacchetto Platinum ABC (leggete qui la composizione dei pacchetti). La Lega Serie A ha dato a Infront mandato per procedere a trattative private con i broadcaster, che dovranno concludersi venerdì. Le trattative riguardano i pacchetti per cui non sono arrivate offerte superiori al prezzo minimo (B, D1, D2, Platinum D1 e D2). Un’ulteriore opzione potrebbe essere quella di accettare l’offerta degli spagnoli di Mediapro, unico soggetto in gara nel bando subordinato per intermediari indipendenti (si parla di una cifra tra i 900mln e i 990mln di euro). Mediapro gestisce i diritti della Liga, il cui presidente, Javier Tebas, è dato in corsa per la poltrona di amministratore delegato della Lega Serie A, proprio contro Luigi De Siervo, ad di Infront.

Contenuti correlati : diritti calcio serie a infront mediapro sky mediaset perform tim italia way
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 17 Gennaio 2012
    Piroso va a RaiDue?
    L’ex direttore del TgLa7 Antonello Piroso potrebbe entrare nella squadra del direttore di RaiDue, Pasquale D’Alessandro, “orfano” di Michele Santoro.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy