17 Novembre 2015  11:24

È ancora polemica per i viaggi Rai

Eliana Corti
È ancora polemica per i viaggi Rai

Gli inviati sono stati fatti alloggiare in hotel a 5 stelle durante il G20

Dopo le polemiche per la copertura del viaggio del presidente del Consiglio Matteo Renzi in Australia, un altro viaggio è nel mirino della stampa. Sotto la lente de “Il fatto quotidiano” è finito il recente G20, in corso ad Antalya (Turchia): gli inviati (un cronista per testata più corrispondente e operatori, per un totale di 12 persone) sono stati fatti alloggiare in hotel a 5 stelle da 500 euro a notte. I due complessi (Regnum e Kenya Palace) sono inseriti nella cosiddetta “zona rossa”, ma i giornalisti di altre testate sono riusciti a trovare sistemazione al di fuori dell’area, in alberghi da circa 100 euro a notte. Secondo “Il fatto”, le regole di Viale Mazzini vietano l’uso di hotel di lusso, salvo in rare eccezioni che devono essere autorizzate. Il dg Campo Dall’Orto sembrerebbe intenzionato a chiedere una precisa relazione sul tema. Oggi, “La notizia” riporta ulteriori dettagli: l’ufficio viaggio Rai, che ha gestito il preventivo, avrebbe spiegato che per motivi di sicurezza gli inviati non potevano essere mandati a 60km dalla zona rossa. Il soggiorno negli hotel di lusso, inoltre, sarebbe durato solo due notti.


Contenuti correlati : G20 Antalya lusso giornalisti Rai spese inviati
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2021
    La nuova televisione al giro di BOA
    L’assunto è certo: causa pandemia gli ascolti sono cresciuti e la pubblicità è diminuita. Ergo, mentre la tv funziona...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 18 Aprile 2016
    Sky-Sony: accordo paneuropeo sui film
    Sky e Sony Pictures Television siglano un accordo pluriennale in base al quale i film Sony saranno disponibili nei servizi Sky in abbonamento e in pay

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy