10 Maggio 2016  14:17

France Télévisions, il piano di Ernotte

Elena Rembado
France Télévisions, il piano di Ernotte

Delphine Ernotte

Il 31 marzo 2017 sarà in onda una piattaforma video on demand a pagamento

Raccolta pubblicitaria, riorganizzazione delle redazioni, con la creazione di un unico desk dedicato all’informazione, e alleanze con partner privati (tra cui Vincent Bollorè) per la produzione di contenuti. Sono questi i tre pilastri del piano strategico ideato dalla presidente di France Télévisions Delphine Ernotte per risanare i bilanci della tv pubblica. Oltre alle proteste dei giornalisti contrari alla fusione delle redazioni di France 2 e France 3, il nodo più controverso resta quello della pubblicità, che in Francia è vietata, non solo nei programmi per bambini, ma dal 2009 anche in prima serata, con una perdita di almeno 100mln di euro. Divieto che la presidente vorrebbe rivedere, nonostante due parlamentari dell’opposizione chiedano, al contrario, il taglio totale degli spot sui canali pubblici . France Télévisions non può fare a meno né della pubblicità né di maggiori risorse finanziarie statali secondo Ernotte, che ha già annunciato per il prossimo 31 marzo la messa in onda di una piattaforma Svod (video on demand a pagamento).

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Giugno 2020
    La TV specchio del futuro
    Karl Popper sosteneva che il futuro fosse aperto, che dipende dalle nostre azioni, che a loro volta dipendono dai nostri...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy