21 Maggio 2019  15:34

Il trono di spade: boom su Sky Atlantic, e ora?

Eliana Corti
Il trono di spade: boom su Sky Atlantic, e ora?

Il trono di spade

Il finale di stagione, in lingua originale, totalizza 1,71mln di spettatori. Adesso spazio ai nuovi Sky Original e serie Hbo

Il Trono di Spade è la serie di acquisizione più vista di sempre su Sky, al terzo posto assoluto dopo le serie originali Sky Gomorra – La serie e The Young Pope. L’episodio finale, trasmesso in versione originale sottotitolata in contemporanea con gli Stati Uniti alle 3 nella notte tra domenica 19 e lunedì 20 maggio su Sky Atlantic, e riproposto in serata sullo stesso canale e disponibile on demand, è stato visto nel complesso da oltre 1,71mln di spettatori medi, per un incremento del 23%rispetto al finale della settima stagione (che era stato visto in v.o. da 871 mila). Il solo passaggio alle 3 di notte è stato seguito da 569 mila spettatori medi con una share del 30% (dato Auditel, Live+Vosdal), trasformando Sky Atlantic nel 1° canale nazionale sul totale individui con l’8% di share live a quell’ora, 1° canale nazionale tra il pubblico 15-54 anni (12,1% di share live) e il canale più visto della piattaforma. L’intera stagione, nella sua versione originale sottotitolata, chiude quindi con una media di 902 mila spettatori nel primo giorno di messa in onda, in crescita del +53% rispetto alla media della 7ª stagione (590 mila). Il 70% degli utenti l’ha seguita in versione originale, contro il 60% della precedente stagione. Adesso il testimone passa alle nuove serie Sky Original e i nuovi titoli Hbo: a giugno arrivano su Sky Atlantic Chernobyl (Sky) e Big Little Lies (Hbo), mentre a luglio sarà la volta di Riviera (Sky Original). Nei prossimi mesi sarà la volta di Catherine The Great ( Sky e HBO), 1994 (Sky), Watchmen ( Hbo) e The Loudest voice, con Russel Crowe (Showtime).

Contenuti correlati : hbo sky atlantic

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Novembre 2019
    Chi l’avrebbe mai detto?
    La televisione cambia più di quanto cambi la platea televisiva, meno della pubblicità e del web, ma certamente più degli altri mezzi.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy