27 Maggio 2016  12:26

La Champions League? Solo in pay

Eliana Corti
La Champions League? Solo in pay

Yves Confalonieri

Un match vale circa un milione di euro in pubblicità, non abbastanza per ripagare i costi. Per Digitalia ricavi a +7,3%

Il futuro della Champions League è solo in pay tv: parola di Yves Confalonieri, direttore dei contenuti Mediaset Premium. «Credo poco alle formule in chiaro, il calcio ha costi troppo alti che la sola pubblicità non può reggere», ha dichiarato il manager a “Italia oggi”. Secondo Confalonieri, infatti, una partita di Champions fa incassare nella migliore delle ipotesi 1-1,2mln di euro in pubblicità. La tendenza, pertanto, sarà quella di trasmettere i match solo in modalità pay. Anzi, «non escludo che si decida di giocare la Champions al sabato e alla domenica, e i campionati nazionali in turni infrasettimanali». Domani si disputerà la finale Real Madrid vs Atlético Madrid, prodotta da Premium per 200 Paesi. Sono previste nove regie, 43 telecamere allo stadio, otto per le personalizzate Premium e una spidercam che arriverà a livello del secondo anello del Meazza.

A proposito di pubblicità, nel 2015 i ricavi di Digitalia, la concessionaria Mediaset che si occupa dei canali pay del gruppo, ha registrato un incremento del 7,3% nei ricavi, raggiungendo quota 105mln di euro, grazie soprattutto a Premium calcio e sport (53,1mln, per un +15,4%). Sempre secondo “Italia oggi”, i canali di intrattenimento hanno registrato ricavi pari a 49,6mln (-0,4%): in flessione Stories (-10%), Crime (-12,8%), Cinema (-3,6%) e Joi (-15%). TV

Contenuti correlati : Champions League pay tv Yves Confalonieri Mediaset Premium pubblicità

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Novembre 2019
    Chi l’avrebbe mai detto?
    La televisione cambia più di quanto cambi la platea televisiva, meno della pubblicità e del web, ma certamente più degli altri mezzi.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 14 Novembre 2018
    Rai Pubblicità rafforza il new business
    Rai Pubblicità rafforza la sua Struttura New Business, caratterizzata da una rete di vendita con una presenza sempre più capillare nel territorio nazionale.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy