12 Dicembre 2014  12:26

La Commissione Ue verso la revisione della direttiva sui servizi media

Eliana Corti
La Commissione Ue verso la revisione della direttiva sui servizi media

Il Consiglio Ue chiede in particolare nuovo proposte per modernizzare il quadro giuridico sul diritto d’autore

Sono state pubblicate sulla “Gazzetta ufficiale Ue” (3/12/2014 n.c433) le conclusioni del Consiglio d’Europa sulla politica audiovisiva europea, che invitano la Commissione a completare rapidamente la revisione della direttiva sui servizi media audiovisivi alla luce delle evoluzioni tecnologiche e di mercato dovute al passaggio al digitale. In particolare, la Commissione dovrà valutare se sia ancora appropriata l’attuale distinzione tra servizi di media audiovisivi non lineari e lineari; il funzionamento del principio del “paese di origine” nl panorama audiovisivo; come creare in modo efficace condizioni di parità tra tutti gli attori della catena del valore; l'adeguatezza delle misure a promozione delle opere europee (considerando alternative per promuoverle nel panorama digitale); verificare il funzionamento delle attuali disposizioni in materia di pubblicità e garantire un livello elevato di protezione dei minori su tutti i servizi media audiovisivi. Inoltre, la Commissione dovrà presentare le proposte necessarie per continuare a modernizzare il quadro giuridico sul diritto d’autore, anche per facilitare l’accesso online, legale e transfrontaliero delle opere. Il testo è stato adottato dal Consiglio formale dei ministri della cultura, gioventù, istruzione e sport dell’Ue, presieduto dal ministro Dario Franceschini.

Contenuti correlati : Commissione servizi diritto d’autore Ue media

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy