17 Febbraio 2016  10:55

La pubblicità contribuirà al Fondo per l’editoria?

Eliana Corti
La pubblicità contribuirà al Fondo per l’editoria?

Un disegno di legge prevede una quota pari allo 0,1% del fatturato delle concessionarie

Il Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione verrà alimentato anche dalle concessionarie pubblicitarie della stampa e degli editori radiotv con un contributo di solidarietà pari allo 0,1% del reddito complessivo: è quanto prevede il disegno di legge (su proposta di Sel) presentato alla commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera, che integra due disegni di legge in discussione nella stessa commissione. All’interno del Fondo, istituito presso la presidenza del Consiglio, affluiranno risorse destinate al sostegno dell’editoria quotidiana e periodica, all’emittenza locale radiotv e una quota dell’extra-gettito del canone Rai fino a un massimo di 100mln. In più, confluiranno le sanzioni comminate da Agcom e appunto, il contributo “di solidarietà a carico di soggetti diversi”, tra cui le concessionarie appunto, i mezzi di comunicazione radiotv e digitali e chi effettua attività di intermediazione acquistando spazi sui mezzi per conto terzi, e quindi i centri media e le agenzie di pubblicità. Il Fondo sarà ripartito al 50% tra Presidenza del consiglio (stampa) e MiSe (emittenza radiotv).

Contenuti correlati : concessionarie editoria pubblicità stampa fondi solidarietà radiotv disegno di legge
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Settembre 2020
    Poker al femminile
    Quattro numeri, quattro donne, in sequenza, su altrettante copertine di Tivù. La presidente di Doc/it, Claudia Pampinella,...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 24 Settembre 2019
    Simone Lo Nostro entra in Sky
    Simone Lo Nostro entra a far parte di Sky Italia: da primo ottobre sarà Chief Commercial Officer, a riporto diretto dell’amministratore delegato, Maximo Ibarra.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy