02 Marzo 2018  10:38

Mtv: giovani pronti al voto, tra tanti dubbi

Eliana Corti
Mtv: giovani pronti al voto, tra tanti dubbi

©pixabay

La ricerca Viacom “Giovani e politica” evidenzia un atteggiamento positivo, ma la classe politica è ancora distante

I giovani chiedono una politica che li sappia ascoltare e comunicare in maniera più efficace e comprensibile: è quanto emerge dalla ricerca di Mtv e Viacom “Giovani e politica”. Nel corso di questa prima fase (la seconda sarà dopo le elezioni) sono state interrogate 1.027 persone di età compresa tra i 18 e i 34 anni, in rappresentanza di13,2mln di italiani. Rispetto a cinque anni fa i ragazzi sono meno scettici riguardo alla politica, ma hanno espresso il bisogno di una maggiore vicinanza, semplificazione, chiarezza e visione di lungo periodo. La propensione al voto è elevata (80%) e l’atteggiamento nei confronti della politica resta comunque positivo (78% degli intervistati). Il futuro, però, è affidato ad outsider della politica, figure familiari: mamma (75%), papà (63%), migliore amico/a (51%). Sono però migliorati i valori percentuali dei termini negativi che vengono associati alla politica italiana, come incompetenza (76%, -22% rispetto al 2012), raccomandazione (69%, -21% rispetto al 2012), vecchia (66%, -22% rispetto al 2012). I temi chiave dell’onestà (4%), della trasparenza (2%) e della meritocrazia (2%) rimangono i punti deboli che la rendono confusa (44%) e stagnante (57%). La classe politica viene ritenuta infatti distante (52%), incapace di proporre una visione di lungo periodo (37%). Si chiedono infatti onestà (69%), chiarezza e affidabilità (entrambe al 62%) seguite da concretezza (48%) e spinta innovativa (43%). Il 62% ritiene non sia facile orientarsi nel mondo della politica, a causa della troppa confusione che annoda partiti, programmi e movimenti, «forse anche a causa di una componente di aggressività e violenza» (42%). L’agenda politica dei giovani mette al primo posto la disoccupazione e, a seguire, la crisi economica, l’immigrazione, i costi della politica e il tema della sicurezza/terrorismo. Seguono ambiente, riforma della scuola /università, diritti civili e temi morali. Fanalino di coda, la politica estera, anche se 7 intervistati su 10 sono preoccupati per la situazione politica internazionale e 6 su 10 ritengono che, per vivere meglio, ci si dovrebbe trasferire all’estero. «Dalla ricerca emerge sostanzialmente un dato che la politica dovrebbe cogliere: i ragazzi stanno timidamente provando ad aprire un dialogo con il mondo politico, per uscire dall’invisibilità in cui si sentono immersi e chiedono anzitutto di essere ascoltati», ha dichiarato in una nota Andrea Castellari, ad di Viacom Italia.

Contenuti correlati : castellari mtv viacom politica ricerche
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 04 Maggio 2020
    Come uscire dall’impasse?
    E' un numero particolare questo di Tivù, pensato e scritto, nonché più volte modificato, sull’onda degli eventi –...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 06 Giugno 2008
    Rai: 2mln di euro l’anno a Fazio
    Contratto triennale plurimilionario per Fabio Fazio, che ha ottenuto dalla Rai 2mln di euro l’anno, come rivela il settimanale “Il Mondo”.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy