09 Ottobre 2019  09:55

Netflix: presto una sede italiana

Eliana Corti
Netflix: presto una sede italiana

Reed Hastings (©Netflix)

Investiti nel Paese 200mln di euro in tre anni; ma il gruppo risente della concorrenza internazionale

Netflix aprirà una sede italiana, un ufficio di permanenza stabile, pagando i contributi come ogni altra impresa nel Paese (rispondendo così anche alla recente inchiesta della Procura di Milano). Lo ha confermato ieri Reed Hastings, a margine dell’annuncio della partnership siglata con Mediaset. Netflix conta in Italia due milioni di abbonati e ha programmato investimenti per 200mln in tre anni. L'accordo, che prevede la produzione di cinque film che saranno rilasciati prima sul servizio svod e poi sui canali Mediaset, rientra nella strategia di Netflix di arricchire il catalogo con contenuti originali e inediti, a maggior ragione in questo momento in cui i servizi on demand (svod e avod) sono in crescita: secondo l’ultimo Global Tv Demand Report di Parrot Analytics, nel secondo trimestre 2019 il gruppo di Hastings ha intercettato il 62,6% della domanda mondiale di serie originali digital (ovvero serie da più episodi la cui più recente stagione è stata prodotta o resa disponibile per prima su piattaforme streaming). Si tratta però di una flessione del 3,1% della sua quota di mercato rispetto al primo trimestre (64,6%) e del 9% rispetto al 71% del 2018. Seconda a Netflix è Amazon Prime, con una quota del 10,8%. «Il numero di concorrenti che offrono serie originali sta crescendo e questo si riflette nella frammentazione dell’attenzione dei consumatori: il 10,3% della domanda globale riguarda contenuti originali provenienti da servizi svod locali, più piccoli e specializzati. Si tratta del 2,5% in più rispetto al primo trimestre 2019», si legge nel report.

Contenuti correlati : netflix mediaset parrot analytics
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 30 Novembre 2011
    Fatturato a -14% per la fiction
    Il 2009 ha registrato, in termini di fatturato, il peggior risultato mai ottenuto, dal 2004, dal mercato italiano della fiction.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy