03 Aprile 2020  09:47

Pay tv in chiaro? France Télévisions chiede un risarcimento

Eliana Corti
Pay tv in chiaro? France Télévisions chiede un risarcimento

(Photo by PHILIPPE LOPEZ/AFP via Getty Images)

Canal+ aveva aperto i canali in segno di vicinanza ai francesi in isolamento per la pandemia

Una buona intenzione nei confronti degli spettatori, che potrebbe andare a scapito del business di altri: il servizio pubblico francese, France Télévisions, ha chiesto a Canal+ un risarcimento alla luce della decisione della pay tv di decriptare i suoi canali per venire incontro ai francesi oggi in isolamento a causa della pandemia di coronavirus. Lo riportano media francesi. Canal+ aveva aperto i canali su tutti i set-top-box francesi, con l’eccezione del segnale Dtt: secondo France Télévisions, però, il gruppo controllato da Vivendi non detiene i diritti free-to-air dei contenuti trasmessi e pertanto la sua decisione è una deliberata violazione dei diritti del servizio pubblico. La tv pubblica avrebbe perso 880mila spettatori in prime time.

Contenuti correlati : canal+ france televisions coronavirus
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 04 Maggio 2020
    Come uscire dall’impasse?
    E' un numero particolare questo di Tivù, pensato e scritto, nonché più volte modificato, sull’onda degli eventi –...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy