15 Gennaio 2007  00:00

Rai: già modificato il contratto di servizio

TVer

Il testo originario del contratto 2007-2009, promosso dal vice dg Giancarlo Leone, è stato "stravolto" da Parlamento e Vigilanza

Dall’iter parlamentare è uscito un nuovo contratto che regola i rapporti tra il ministero delle Comunicazioni e la Rai. La prima e più significativa modifica introdotta dalla Commissione di Vigilanza riguarda le trasmissioni Rai che in alcune zone del Paese si possono ricevere soltanto via satellite. Il contratto, promosso dal vice dg Giancarlo Leone, obbligava il servizio pubblico a trasmettere in chiaro tutti i programmi delle reti generaliste. Nella seconda versione, invece, «la Rai si impegna a verificare…» e così la garanzia si affievolisce. Nel comitato di controllo sulla qualità della programmazione, inoltre, la rappresentanza dell’azienda pubblica passa dal 40% al 50%. Nessuna traccia del vincolo a produrre contenuti specifici per il web, così come dell’«impegno a rispettare i criteri di accessibilità e usabilità» previsti dagli standard internazionali. Scompare, infine, l’obbligo di «rendere disponibili sui siti Rai tutti i contenuti radiotelevisivi trasmessi».

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 28 Novembre 2016
    Tim e Vivendi lanciano Studio+
    «Vogliamo essere innovativi e per farlo devi essere su mobile»: con queste parole Dominique Delport, Chairman Content di Vivendi ha annunciato oggi...

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy