07 Marzo 2016  12:10

Rai, più qualità, meno emozioni facili

Elena Rembado
Rai, più qualità, meno emozioni facili

Al via le linee guida di Antonio Campo Dall’Orto

Via la cronaca nera dai programmi pomeridiani (a partire da “Domenica In”), meno emozioni facili e talk show (che dovranno ideare nuove formule), più fiction e documentari di qualità (come “Fuocoammare”, il documentario di Gianfranco Rosi sui migranti e Lampedusa, Orso d’oro a Berlino) e più spazio alla riflessione, per riappropriarsi della propria identità di servizio pubblico, anche a discapito degli ascolti. Sono questi i pilastri sui quali, nell’anno del rinnovo della concessione, si reggeranno i palinsesti della Rai, secondo il nuovo direttore generale, nonché ad, Antonio Campo Dall’Orto. Coerentemente, non torneranno il programma di Albano e Romina “Così lontani e così vicini”, né “Il dono”, né “Ti lascio una canzone”. Confermato, dal 1° maggio, lo stop della pubblicità su RaiYoYo, mentre per i bambini è allo studio la creazione di una direzione, che assicuri un maggiore equilibrio tra la parte commerciale e quella educativa.

Contenuti correlati : RaiYoYo Campo Dall'Orto Rai programmazione qualità emozioni pubblicità talk show ascolti fiction documentari
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 24 Ottobre 2013
    Sky Italia acquista i diritti Nba
    Tornano su Sky le squadre del campionato professionistico americano di basket Nba per dare vita al torneo 2013-14 della National Basket Association.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy