16 Maggio 2016  12:42

Rai verso il total digital

TV Emidia Melideo
Rai verso il total digital

Piattaforme di distribuzione dei contenuti, nuovo standard Hevc-Hdr e riordino delle frequenze. I primi esperimenti con Giro d’Italia e Nazionale di Calcio

Il rinnovamento della Rai passa anche (e soprattutto) attraverso la tecnologia e la digitalizzazione, minimo comune denominatore di questo percorso. Lo ha spiegato a Repubblica Valerio Zingarelli, responsabile delle tecnologie di Viale Mazzini. Per quanto riguarda la digitalizzazione, riguarderà «le Teche, la produzione e la distribuzione». Per quanto riguarda le frequenze «entro giugno 2017 il governo italiano dovrà varare il piano di riordino dello spettro tv». E questo permetterà di avere canali con una definizione migliore del 4k occupando la stessa banda dell’odierna Hd. Chi è provvisto di un tv Hevc potrà vedere le prime trasmissioni sperimentali (l’ultima tappa del Giro d’Italia e l’amichevole di calcio della Nazionale con la Finlandia) con la tecnologia Hdr, una tecnologia che migliora la qualità video senza aumentare il numero di pixel. L’attenzione che la Rai dedica al passaggio al digitale in senso generico, si traduce anche sui palinsesti: fino a sabato 21 maggio le redazioni dei tg regionali ospiteranno la campagna sociale “Cittadino in rete” per approfondire il tema dell’innovazione concentradosi su progressi, sfide, start up e casi esemplari. Tuttavia i giornalisti Rai contestano il piano industriale che, secondo Cdr e fiduciari «si limita solo a una descrizione dell'esistente, a definire semplici linee guida, senza individuare precise azioni operative, senza prevedere concreti investimenti».

Contenuti correlati : tecnologia digitale Rai rinnovamento Hdr palinsesti

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 11 Dicembre 2019
    La qualità non basta
    Da qualche stagione a questa parte, la Golden Age della fiction italiana sembrava cosa fatta: serie tricolori che planano...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 18 Gennaio 2013
    Donne in tv, il nodo della pubblicità
    Istituire elenchi “rosa” di esperti da chiamare nelle trasmissioni radiotv per fornire commenti su fatti specifici, sulla falsariga di quanto fatto recentemente in Francia.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy