09 Novembre 2020  10:22

Verso un emendamento pro-Mediaset?

Eliana Corti
Verso un emendamento pro-Mediaset?

©mediaset

Allo studio un provvedimento che eviterebbe la scalata di Vivendi al gruppo dopo la sentenza della Corte Ue

È stato chiamato “emendamento anti-scalata”, il testo che la maggioranza dovrebbe presentare questa settimana e che darebbe sei mesi di tempo per congelare gli effetti della sentenza della Corte di giustizia europea nel caso Vivendi-Mediaset. Il testo, realizzato sotto la supervisione del ministro dello Sviluppo Stefano Patuanelli, darebbe ad Agcom il potere di avviare una istruttoria, da concludersi entro sei mesi dalla data di avvio, che verifichi la sussistenza di effetti distorsivi o di posizioni lesive del pluralismo. Una norma che avrebbe effetto retroattivo, perché si applicherebbe anche a procedimenti già conclusi, e permetterebbe di “salvare” Mediaset nel momento in cui Vivendi dovesse far valere – grazie alla sentenza europea – il suo 29,9%, bloccato da Agcom proprio perché il gruppo già deteneva il 24% di Tim. L’emendamento dovrà essere convertito entro il 6 dicembre, dato che il Tar si pronuncerà il 16. Proprio della sentenza Europa, che di fatto impone una ristesura della Legge Gasparri abbiamo parlato nell’ultimo numero di Tivù, scaricabile gratuitamente.

Contenuti correlati : mediaset agcom vivendi ue
Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2021
    La nuova televisione al giro di BOA
    L’assunto è certo: causa pandemia gli ascolti sono cresciuti e la pubblicità è diminuita. Ergo, mentre la tv funziona...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy