18 Novembre 2014  10:42

L'ex Ministro francese Jean-Luc Mèlenchon denuncia Assassin's Creed

Matteo Bonassi
L'ex Ministro francese Jean-Luc Mèlenchon denuncia Assassin's Creed

Secondo il politico Unity dipinge Robespierre come un mostro e va contro i principi della Rivoluzione Francese

Secondo quanto riportato dal sito Polygon l'ex Ministro francese Jean-Luc Mèlechon, nel corso di un'intervista rilasciata ad una radio, avrebbe denunciato il videogame Assassin's Creed Unity di Ubisoft in quanto propaganda contro la Rivoluzione Francese. In particolare Mèlechon sottolinea il ritratto che il videogame traccia di Robespierre: "L'uomo che è stato il nostro liberatore ad un certo punto della Rivoluzione, perchè appunto è un momento storico durato molto a lungo, Robespierre, è presentato come un mostro. Questa è propaganda contro il popolo, rappresentato come barbaro e assetato di sangue. Nel 1978 si vedono solo dei poveri aristocratici, rappresentati come gentilissime persone oneste". Ubisoft non ha ancora rilasciato un commento ufficiale in merito.

Contenuti correlati : Unity Robespierre Jean-Luc Mèlechon Ministro francese rivoluzione francese videogame Assassin's Creed Ubisoft Francia
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 21 Ottobre 2004
    THQ: in causa per la licenza WWE
    La WWE (World Wresting Entertainment) ha intentato una causa, presso la United States District Court for the Southern District of New York, accusando...

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy