15 Settembre 2016  10:00

Banzai, + 34% nell’ecommerce dei prodotti technical nel H1

Elena Reguzzoni
Banzai, + 34% nell’ecommerce dei prodotti technical nel H1

Il GMV è stato, precisamente, di 74,2 mio di euro. Crescono gli ordini, il valore dello scontrino e la share del marketplace, cala però la marginalità. Jovine conferma la forte concentrazione sull’eldom

Il gruppo Banzai (che controlla anche ePrice) conferma che la spesa effettiva dei clienti sui propri siti e-Commerce e sul marketplace - cresce del 25,1%, attestandosi a 134,7 milioni di euro rispetto a 107,6 milioni di euro del 1H15. Il peso del marketplace, rappresenta nel semestre circa l’8% della spesa degli utenti. La categoria “Elettronica ed Elettrodomestici” ha generato vendite per 74,2 milioni di euro. “La crescita del 27,9% è attribuibile principalmente all’ampliamento della gamma di prodotti offerti e allo sviluppo dei servizi premium (consegna, installazione e ritiro dell’usato), oltre allo sviluppo ed efficientamento della rete di Pick&Pay e Lockers, che al 30 giugno 2016 erano pari rispettivamente a n. 117 e n. 290. Nel solo segmento degli elettrodomestici venduti online, dove ePrice è leader di mercato, la crescita è risultata ben superiore nelle aree coperte dai nuovi servizi di installazione e consegna, che hanno registrato un NPS superiore a 70” ha commentato Banzai in una nota: “Il gross merchandisee volume è in crescita del 25,1%, sostenuto dalla performance del marketplace, che ha raggiunto quota 616 merchants. Il GMV legato alla categoria Elettronica ed Elettrodomestici è in crescita superiore al 34% rispetto al 1H15”. Nel primo semestre sono stati gestiti 775 mila ordini, in aumento quindi del 14% rispetto al 1H15, con un valore medio pari a 142 euro, battuta in crescita del 9%, “principalmente per effetto del mix in favore di categorie ad alto ticket. Infine il numero degli acquirenti è stato pari a 435 mila, in crescita del 17% circa rispetto al 1H15” prosegue la nota. Il Margine Lordo è pari a 14,6 milioni di euro, +11,8% rispetto a 13,0 milioni di euro nel 1H15 ed equivalente al 13,8% delle vendite del periodo. Il calo della marginalità delle minori redditività dei prodotti technical e al un crescente ricorso a politiche promozionali (free-shipping, buoni sconti etc.), usate come leva di marketing in misura più rilevante a partire dal 2Q15. “L’Ebitda adjusted è pari a -5,9 milioni di euro rispetto a -3,5 milioni di euro del 1H15. La variazione è attribuibile principalmente alla già anticipata crescita dei costi commerciali e di marketing (+31%) e da maggiori costi di logistica (+25%); in entrambi i casi l’incremento è a sostegno della forte crescita della divisione e-Commerce in termini di clienti e volumi di vendita, in particolare nella categoria elettrodomestici” prosegue la nota. Pietro Scott Jovane, amministratore delegato di Banzai ha commentato: “Dopo aver chiuso il primo semestre in utile con la cessione di Banzai Media, che ha generato risorse nette nel trimestre per circa 32 milioni di euro, adesso siamo concentrati sull’eCommerce e sul segmento Elettronica ed Elettrodomestici. Con i risultati dei primi nove mesi del 2016 presenteremo al mercato il nuovo piano strategico al 2020”. Per finire il gruppo Banzai ha confermato di aver ricevuto il 28 luglio scorso un’offerta di acquisto per Saldiprivati da parte di un player francese che è in corso di valutazione e finalizzazione.

 

 

Contenuti correlati : servizi premium Pick&Pay Lockers Banzai ePrice e-commerce marketplace elettronica elettrodomestici
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI