04 Marzo 2010  15:48

Nuova rotta dei pirati, da Bollywood a Brescia

THef
Nuova rotta dei pirati, da Bollywood a Brescia

Maxi sequestro dalle Fiamme Gialle di film contraffatti e indirizzati agli immigrati indiani

A Brescia la pirateria audiovisiva arriva da Bollywood. Dieci persone provenienti dall’India e dal Pakistan (ma anche dal Senegal) sono state denunciate e tre arrestate dalla Guardia di Finanza per detenzione e vendita di film contraffatti provenienti dal sub continente indiano e indirizzati attraverso il mercato nero agli immigrati. Nel corso dell’operazione che ha portato al sequestro di oltre 130 mila pezzi tra Dvd e Cd (contenenti circa 790.000 brani musicali, più di 65.000 film) e di oltre 146.000 locandine e copertine musicali e cinematografiche, le Fiamme Gialle hanno perquisito sette tra appartamenti, negozi e magazzini in via San Faustino, nell'hinterland, a Manerbio e Praolboino. Tra il materiale sequestrato anche musica e film americani ed europei, oltre che abbigliamento e scarpe “griffati” e prodotti per la cosmesi. La merce veniva venduta in bazar, minimarket e nei fast food etnici. I finanzieri hanno verificato come il materiale sequestrato non fosse stato importato; bensì la duplicazione illegale avveniva nel nostro Paese attraverso l’acquisto dei contenuti dagli importatori ufficiali. Secondo le stime, il controvalore della merce supererebbe abbondantemente il milione di euro.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Homevideo

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy