26 Settembre 2017  09:42

La pirateria non danneggia le vendite di videogiochi?

Matteo Bonassi
La pirateria non danneggia le vendite di videogiochi?

Ecco quanto sarebbe emerso da un report ordinato dalla Commissione Europea

Secondo quanto pubblicato in un report redatto da Ecorys su ordine della Commissione europea, pare che non ci siano evidenze statistiche in grado di mettere in relazione la pirateria e un possibile calo nelle vendite dei videogiochi. Nel fascicolo, 307 pagine dove trovano spazio anche Film, Tv, libri e musica e il loro andamento sui mercati di UK, Germania, Francia, Spagna, Polonia e Svezia, emerge che il 51% degli europei adulti e il 27% dei minori scaricano dalla Rete materiale illegale. Parlando di videogiochi il 18% ha ammesso di scaricarli illegalmente e il 16% di utilizzare console modificate. Ma non solo il report sottolinea che questo trend non ha influenza sulle vendite, ovvero che è impossibile trovare dei punti di contatto statistici in grado di mettere in relazione la pirateria e un calo del mercato, ma che, addirittura, il fatto di non poter utilizzare online i prodotti videoludici piratati, avrebbe delle influenze positive sul sell out degli stessi titoli (circa +24%, fonte GamesIndustry). Aggiungiamo che attualmente, vista la preponderante componente online presente nella maggior parte dei titoli in commercio, la pirateria – almeno sulle console di ultima generazione – si è ridotta in effetti a un fenomeno decisamente circoscritto.

Contenuti correlati : pirateria videogiochi Commissione Europea dati online mercato Europa

Comments

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy