25 Novembre 2016  12:38

"Se Ubisoft perderà la sua indipendenza, non sarà più la stessa cosa"

Matteo Bonassi
"Se Ubisoft perderà la sua indipendenza, non sarà più la stessa cosa"

Lo ha dichiarato la VP of Live Operation del publisher francese Anne Blondel-Jouin, riferendosi al tentativo di hostile takeover del colosso Vivendi

Gli executive del publisher francese Ubisoft evidentemente non dormono sonni tranquilli e il pericolo di un hostile takeover da parte del colosso Vivendi, che di recente è arrivato a possedere più del 20% del capitale societario, continua a essere uno scenario futuro molto plausibile nonostante le dichiarazioni dal colosso delle comunicazioni. In un'intervista rilasciata di recente da Anne Blondel-Jouin, VP of Live Operation di Ubisoft, a PCGamesN, la manager ha sottolineato gli effetti devastanti che un'operazione del genere potrebbe avere sulla società:

"Se ci viene tolta la nostra indipendenza, ci toglierete anche la possibilità di rischiare proponendo qualcosa di nuovo e innovativo, non sarà più la stessa Ubisoft. Il successo che Ubisoft ha ottenuto negli ultimi 30 anni è una conseguenza della propria autonomia. Qualche volta ci prendiamo dei rischi, ed è così che vogliamo continuare a essere, è la caratteristica che ci permette di offrire un certo tipo di prodotti al nostro pubblico".

Contenuti correlati : Anne Blondel-Jouin hostile takeover Vivendi Ubisoft
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy